3° tombolata pro ricerca centro oncologico pediatrico di San Giovanni Rotondo

3° tombolata pro ricerca centro oncologico pediatrico di San Giovanni Rotondo

Rilevante la beneficenza e molto apprezzato l’ intrattenimento al Circolo Unione, nella serata dell’11 gennaio scorso, per la 3° Tombolata allo scopo di raccogliere fondi a favore della ricerca contro le malattie oncologiche pediatriche. Ad organizzarla e realizzarla è stato il Gruppo di Preghiera Padre Pio “Immacolata Concezione” – Santa Maria del Borgo di San Nicandro Garganico, con la puntuale ed attenta programmazione curata da Peppino Foschi, Ninetta Crucinio, in collaborazione con Angela Napolitano e altri componenti del sodalizio. Numerosi i presenti, con l’accompagnamento musicale a cura dei fratelli Ivan e Alessio Guerrieri, mentre io ho presentato e coordinato l’evento. Per motivi di salute non ha potuto partecipare Angelo Diana, presentatore ed animatore delle precedenti tombolate che, di anno in anno, hanno avuto un successo sempre crescente, tanto da chiedere ospitalità al Circolo Unione, abbastanza accogliente e sempre disponibile ad iniziative culturali e di beneficenza. Per la nebbia molto insidiosa fra San Marco in Lamis e San Nicandro, Padre Carlo Maria Laborde, eminente religioso invitato a partecipare, non ha potuto raggiungere gli associati, ai quali, comunque, ha inviato un audio-messaggio di saluti ed auguri, accompagnati dalla sua benedizione, per la buona riuscita dell’iniziativa. L’arcivescovo di Manfredonia- Vieste – San Giovanni Rotondo, Padre Francesco Moscone, in coincidenza con la circostanza, ha fatto pervenire al Gruppo di Preghiera una lettera di felicitazioni e di auguri per il 31° anniversario di fondazione, testimoniato da tanta perseveranza nel portare avanti con dedizione l‘apostolato di preghiera e di carità auspicato da Padre Pio. Il dott. Gianluca Tiscia, sannicandrese e ricercatore presso Casa Sollievo in San Giovanni Rotondo, ha parlato dell’importanza della ricerca nei vari settori della Medicina e, in particolare, della Pediatria oncologica, che richiedono un sostegno notevole non sempre garantito dallo Stato ma proprio da canali indiretti come le offerte generose erogate da associazioni, gruppi di preghiera e singole persone, a cui ha dato il merito col ringraziamento suo e di tutti i colleghi. Il ricavato di oltre 1300 euro, superiore a quello dello scorso anno, è stato devoluto interamente ai bambini curati nel centro oncologico di San Giovanni Rotondo. La soddisfazione morale e materiale degli aderenti al gruppo di preghiera e di tutti i convenuti ha fatto, ovviamente, pensare al prossimo anno, per migliorare in ogni modo il sostegno materiale alla ricerca, con generosità sempre crescente.

Leo Caputo

Leo Caputo

Docente in pensione - Speaker radiofonico