Lawyers in love è la traccia che dà il titolo al sesto album del cantautore statunitense nel 1983.
A differenza delle precedenti produzioni, qui Browne cede il passo alla politicizzazione. Porta avanti idee pacifiste e antinucleari, addirittura verrà arrestato nel 1982 per aver manifestato davanti ad una centrale nucleare.

Lo stesso Browne affermerà che Lawyers in love è la canzone meno compresa, almeno negli Stati Uniti, pur essendo la sua canzone preferita. “La stragrande maggioranza del mio pubblico non è riuscita a capire quella canzone”, spiegò Browne. “Non l’hanno capito, probabilmente a causa dell’idea sbagliata che non potevo essere satirico. Inoltre, le questioni politiche sono anche molto meno chiare alle giovani generazioni di quanto pensassi”.
In molti pensano si faccia riferimento al materialismo, altri ai dissapori politici tra Usa e Unione Sovietica (in quel periodo siamo ancora in piena guerra fredda).

Comunque sia, non ci è dato ancora sapere cosa volesse dire in Lawyers in love.