Ludovico Ragno

Ci ha lasciati Ludovico Ragno, fu Sindaco di Vieste agli albori degli anni 60 e per un secondo mandato dal 1979 al 1982.

E’ una grande perdita per la nostra comunità.A nome mio personale e della città desidero esprimere i sentimenti di partecipazione al lutto e di profondo cordoglio alla moglie ed ai familiari.

Per divario generazionale non ho goduto il privilegio di una conoscenza diretta, tuttavia la stima e l’ammirazione per la Sua Persona mi sono state testimoniate da tantissimi cittadini delle più svariate generazioni.Sono in tanti che in quegli anni godettero della sua saggia amministrazione, che portò impressa oltre che i tratti garbati del suo aspetto e della sua indole anche i valori della tradizione politica del cattolicesimo democratico, garante di quella libertà e di quel progresso i cui frutti godiamo tuttora.Fu lucido testimone ed interprete, come ha documentato nei suoi libri dedicati a “Vieste, gemma del Gargano”, di trasformazioni importanti in seno alla città in epoche cruciali quali furono i primi anni 60’ e gli anni del trapasso dai ‘70 agli ‘80, nei quali ricoprì la massima carica cittadina.

Ne comprese saggiamente le pulsioni di cambiamento e le contraddizioni e le incanalò in una gestione salda ed affidabile, germoglio dello sviluppo degli anni successivi.Fu esponente e rappresentante di spicco nell’allora Democrazia Cristiana, perno della politica cittadina e italiana di quell’epoca e ne fu interprete appassionato degli ideali e della cultura di governo trasfusa nella realtà di Vieste.Addìo Ludovico, grazie di cuore.

Il Comune di Vieste parteciperà alle esequie e ne commemorerà la Sua figura nella prossima seduta del Consiglio Comunale.Vieste, il giorno 17 aprile 2021

Il SindacoGiuseppe Nobiletti