Ci saranno anche i Cantori di Carpino alla nuova edizione del MEI 2019 – Meeting delle Etichette Indipendenti, la più grande manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che quest’anno celebra i 25 anni dalla sua fondazione. L’appuntamento con i custodi della musica popolare garganica è per sabato 5 ottobre al Palazzo delle Esposizioni di Faenza (Corso Giuseppe Mazzini, n 92), sede della manifestazione, alle ore 18.

Ad accompagnare i Cantori ci sarà Renato Marengo, loro produttore e presidente dell’AIA – Associazione Italiana Artisti, che illustrerà il progetto Napule’s Power in cui rientrano nomi del calibro di Pino Daniele, Alan Sorrenti e Enzo Avitabile.

Un’occasione di grande prestigio per la musica popolare. Con Marengo anche Lello Savonardo, docente di Comunicazione presso l’Università di Napoli Federico II, coordinatore dell’Osservatorio Giovani, musicista, autore del volume (e del concept album musicale) Bit Generation e di numerosi saggi sulla comunicazione, la musica e i nuovi media,  studioso dei linguaggi musicali e del Napule’s Power, movimento artistico e culturale che partendo dai suoni originali  dei grandi maestri si rinnova attraverso i contributi innovativi dei giovanissimi della Bit Generation.

Marengo e Savonardo tracceranno i percorsi, le tappe, le innovazioni, le evoluzioni e le aspettative future di questo rilevante movimento musicale che raggruppa i più grandi artisti di rock, di musica popolare di jazz, rap e nuove tendenze del Sud e che sta dando origine a una Fondazione, a libri, raccolte discografiche programmi radiofonici e televisivi. Fiore all’occhiello degli Stati Generali della musica emergente nel Sud, il movimento è ospitato e celebrato da Giordano Sangiorgi che nel corso delle diverse edizioni del MEI ha sempre ospitato e sostenuto numerosi artisti del Napule’s Power.

Interverrà anche la cantautrice Francesca Fariello, che insieme ai Cantori, è tra le principali protagoniste del progetto Startup Music Lab dell’Università di Napoli Federico II.

Nel piazzale del Teatro Mancini di Faenza sarà presente anche Ferrovie del Gargano, azienda di trasporti leader nel territorio e che negli ultimi anni rappresenta una marcia in più per la promozione della musica popolare del Gargano