L’associazione Carpino Folk festival ha citato in giudizio “Carpino in Folk”, chiedendo la sospensione del festival e danni per 25 mila euro, lamentando uno sfruttamento parassitario del marchio.

Secondo il sindaco uscente, Di Brina, un’amministrazione non può consentire l’interruzione di quella manifestazione, importantissima sotto il profilo culturale.
Spettera’, comunque al Tribunale di Bari, esprimersi nel merito, perche’ , sicuramente 23 anni di storia non si possono cancellare, ma dovranno essere chiariti molti quesiti, da una parte e dall’altra…