A distanza di due anni dall’ultima volta (causa pandemia), San Marco in Lamis vedrà nuovamente illuminata la nottata del Venerdì Santo .

Sono le Fracchie, delle torce di varia grandezza, dal peso di pochi chilogrammi, sino ad arrivare a quelle maestose, lunghe circa 12 metri,  che possono pesare sino a una decina di  quintali,  che,  secondo la tradizione,  vorrebbero illuminare la strada alla Madonna, nella ricerca di suo figlio morto.

Grazie alla legge regionale sui rituali del fuoco, fortemente voluta e promossa da Napoleone Cera, San Marco in Lamis avrà la possibilità di valorizzare al meglio questo evento,  divenuto oramai simbolo, non solo di San Marco in Lamis, ma anche di tutta la Puglia,  attirando moltissimi turisti nella cittadina Foggiana.

Qui di seguito alcune foto, per le quali ringraziamo l’associazione “Le Fracchie”.

foto :  www.lefracchie.eu