Ieri un terribile incidente stradale si è portato via una giovane vita, una vita bella, pulita, unica.
Un carico di dolore che peserà tutto sulla pelle dei familiari, degli amici e delle comunità.
Siamo sulla strada statale 693 dei Laghi di Lesina e Varano (SS 693), meglio nota come strada a scorrimento veloce (SSV) del Gargano, che collega la rete autostradale a Vico del Gargano e ai paesi che da lì si affacciano sul resto del Promontorio.
Un’arteria essenziale per il nostro territorio.
Una strada che tantissime persone percorrono ogni santo giorno, per lavoro, studio, salute.
Una strada che d’estate vede aumentare il suo traffico non so a che potenza.
Una strada su cui si muore spesso, troppe volte, a ritmi sempre più evidenti e che ti fanno precipitare di continuo nel dolore, nell’assurdo.
Ogni volta che la percorro all’altezza dei vari incroci devo trattenere il fiato e incrociare le dita, perché – a dire il vero non so perché – sono stretti e fatti male.
Quando arrivo sul ponte di Cagnano le domande, soprattutto se c’è vento, aumentano: si staccherà un altro guard rail?
Ma questo ponte è sicuro? (sembrerebbe di sì).
Perché nella galleria di Cagnano – Le croci – cade puntualmente un gocciolone di acqua sul parabrezza della mia auto?
Capita solo a me?
Perché c’è buio?
Ci sono anche delle mucche che sostano sempre su un ponte – e conosco le ragioni di questa sosta – ma è sicuro tenerle lì?
Sono io che mi preoccupo troppo, sono io che sbaglio e che non conosco le carte?
Fermo restando la prudenza al volante, vorrei solo capire quello che qualcuno non può capire più, e lo vorrei fare nel massimo rispetto del dolore e delle autorità.
Vorrei che gli organi preposti parlassero chiaro a riguardo, e non parlo di futuri progetti – di cui sentiamo parlare ciclicamente- io parlo di ora, di adesso, di questo momento in cui centinaia di persone percorrono quella strada.
È una strada sicura?
Qualcuna delle persone chiamate a svolgere un ruolo di responsabilità a riguardo sanno chiarire questo aspetto a trecentosessanta gradi?

Francesco A. P. Saggese



PER ASCOLTARE GARGANO FM clicca Q U I